lunedì 24 gennaio 2011

Primo lunghissimo in vista di Roma: 30km!

Ieri mattina la giornata si presentava ideale: freschetta (ma non gelida) e finalmente senza il vento fortissimo che aveva contraddistinto i giorni precedenti. Dopo aver preventivamente concordato di prendermi la domenica mattina per fare il primo lunghissimo in vista di Roma, eccomi in strada.
Esco alle 9 e devo dire che il clima e' veramente eccezionale. Parto da casa a mi dirigo verso la Costiera triestina, sede di tanti lunghi e lunghissimi di un sacco di runner triestini. Il percorso e' abbastanza diretto: dalla stazione centrale si prosegue verso Barcola (dove, d'estate, i triestini vanno al mare o, come si dice da queste parti "vanno al bagno"), si passa il lungomare (a pochi metri dal mare) e poi, in zona Castello di Miramar, si comincia a salire leggermente ma costantemente lungo il ciglione dell'altipiano che da' sul mare (mel punto piu' alto credo si arrivi a circa 70m sul livello del mare).
Percorso fantastico nonostante la presenza delle macchine lungo la strada: basta rivolgersi verso il mare e ci si trova sospesi tra mare e rocce.
Il mio lunghissimo dovrebbe arrivare a 30km. Sono un po' dubbioso sulla tenuta: spesso ho fatto meno km di quelli che avrei voluto... ma stavolta NO! Devo portare a termini il compitino.

Incontro tanti runner sul lungomare, ma molti meno lungo la Costiera, dove ci si addentra nel pianeta "lunghissimi": qui sei lontano dalla citta', da tutto. Non puoi far altro che correre... :-)

Il ritmo che decido di tenere e' molto lento, ma sento che e' la cosa giusta (e alla fine faro' bene... avessi corso un po' pi' svelto mi sa che mi sarei bloccato prima del termine).

Il punto di virata sulla Costiera e' la galleria "naturale" (che naturale non e'; e' stata scavata per far passare la strada, ma non e' "rifinita": e' un breve tunnel (qualche decina di metri) scavato semplicemente nella roccia).

Galleria naturale

Qui ho la spiacevole sorpresa di trovare la fontanella asciutta... Sgrunf... ora devo puntare a tornare verso Barcola e bere li' qualcosa (e li' saro' gia' arrivato intorno ai 22km).

Nondimeno da qui godo di un panorama spettacolare:

Vista verso Grado-Lignano

Vista verso Trieste e, sullo sfondo, Slovenia e Croazia

Spiaggetta lungo la costiera

Cosi' ritorno sui miei passi e la leggera pendenza mi aiuta.

Arrivato in zona Castello di Miramar decido di dissetarmi sotto il castello e da li' godo ancora di bei panorami:

Vista verso Trieste con il parco marino in primo piano

Concludo finalmente la mia fatica riuscendo a fare i 30km previsti, mantenendo, pur con un calo finale, la media prefissata.

Noto che, pur arrivando alla fine abbastanza provato, stanco ed esausto, il recupero e' veloce: questa mattina, ad esempio, i muscoli non mi fanno proprio male e ho giusto un po' di "sensazione" alle articolazioni (come credo sia giusto).

Ora mancano poco meno di 8 settimane alla maratona e il mio desiderio sarebbe quello di fare ancora un paio di lunghissimi (33 e 36? o forse 32 e 34...) diciamo fra 2 settimane e mezza e fra 5 (cosi' da arrivare a -3 settimane con l'ultimo lunghissimo).

E ANNAMOOOOO

11 commenti:

orzowei ha detto...

Bel lavoro !!
C'è una fontanella un pò prima della "Tenda rossa", uscendo dalla Città, alla fine del rettilineo, prima della doppia curva che arriva al ristorante.
;)

theyogi ha detto...

ma non dovevano essere solo 2 i LL? occhio che arrivi esausto.....

mjaVale ha detto...

Ieri era davvero una giornata meravigliosa per correre e assaporare un tiepido sole invernale!

Alvin ha detto...

Bravo Marco, ottima prestazione, i posti ed il meteo hanno aiutato!!!
Per il ritmo non preoccuparti troppo, già constatare che le tue gambe hanno assorbito bene a distanza di un giorno i 30km è un ottima iniezione di fiducia... per i lunghi ancora da fare io farei 33 e 36 come hai detto tu, nella domenica senza lungo ci cadrebbe a fagiolo un bel progressivo da 24km con i primi 6km a RG+10 6 a RG, 6 a RG-5o10" e gli ultimi 6.... se ne hai, schiaccia forte... terminerai con in corpo più endorfine che sangue!!!

francoscr ha detto...

Marco , cerca di bere sempre e alimentarti quando fai i LL.

Oliver ha detto...

Però, che schifo di percorso! ;D
Cerca di bere se puoi, e mangiare qualcosina, se ti prende una crisi di fame in un LL è tragico, anzi visto che vai a Roma, è tragggico

Alvin ha detto...

Concordo con francoscr e Oliver, parti con serbatoi pieni (es pizza la sera prima e un bel paninazzo di pane nero con il miele o la marmellata un paio d'ore prima) poi è importante bere, almeno ogni 5 km (come i ristori in maratona)...altrimenti fai la fine che ho fatto io ieri.... anche se per me no è stato solo quello il problema!!

GIAN CARLO ha detto...

Ieri nel mio lungo all'altezza del 28esimo km sono salito da 15mt slm a 73

Caio ha detto...

Che nostalgia, quella strada: tropa roba. Io quando so di uscire per più di un'ora mi porto sempre la borraccia: pesa un po', ma sempre meglio della sete.

monica ha detto...

e vai marco!! tra un po' toccherà anche a me e spero che tutto vada esattamente così! dai che si va!!!!!

Marco "Zanger" ha detto...

@orzo: grazie della dritta, mi pare di sapere dov'e', ma speravo in quella della galleria naturale... sob...

@yogi: 2 LL? Vediamo... magari ne tento 3 senza esagerare nel resto... :-)

@vale: verissimo! dopo tanto vento era un giorno perfetto!

@alvin: ce provo!!! che lo spirito fulmineo sia con me!

@franscr: lo so, c'hai ragione... ma qui trattavasi proprio di imprevisto! ;-)

@oliver: grazie dei consigli... traGGico? direi pure SO' CAZZI!

@giancarlo: comunione di dislivelli...! vuol dire qualcosa??? :-)

@caio: e fra poco posto altri bei percorsi sul Carso... :-)

@monica: dai che ce la facciamo!!!! :-)