lunedì 24 maggio 2010

8 km... col morto (e non scherzo!)



Che brutta esperienza!!!!

Oggi durante la mia uscita in pausa pranzo, proprio 1km dopo l'inizio, ancora sulla strada in pave' dietro al sincrotrone, ho visto un uomo morto disteso per terra con un nylon a coprirlo...

Antefatto: oggi a pranzo faceva abbastanza caldo ed il sole picchiava. In spogliatoio, prima di uscire, si chiacchierava con altri runner da pausa pranzo e qualcuno ha pure detto "cominciano ad uscire anche quelli che si improvvisano, che vanno a correre ora per sperare di dimagrire prima dell'estate"...

Fatto sta che io mi avvio e lungo la stradina dietro al sincro ad un certo punto vedo una volante dei Carabinieri ferma (e' zona pedonale) e per terra qualcosa coperto da un nylon bianco. Pensavo/speravo fosse un animale selvatico e invece, avvicinandomi con la mia corsa, ad un certo punto ho chiaramente visto una persona distesa sotto al nylon... Un signore non giovane, un po' panciuto ed in tenuta da jogger...!

Che impressione!!! Non sapevo che fare... e stavo pure correndo vicino ad uno che era chiaramente morto perche' e' andato a correre in condizioni che, a posteriori, non doveva trascurare...

Ho proseguito e, a dirla tutta, ho cambiato pure programma: volevo fare un percorso saliscendi sotto il sole e invece ho ripiegato per il bosco di Basovizza... :-|

Queste cose mi fanno pensare... e un po' rabbrividire...

12 commenti:

Pimpe ha detto...

leggo da molte parti che bisogna sempre conoscere le proprie condizioni di partenza per svolgere una qualsiasi attivita' sportiva anche se ,purtroppo, il passato recente ci insegna che questo non sia sempre sufficiente..

Alvin ha detto...

Come ti capisco, su running forum circa un mese abbiamo perso un moderatore così... uno allenato, non uno che corre per smaltire la pancetta, misteri della vita, 35 anni una bimba di 2 mesi, non lo conoscevo ma per 3 settimane ho corso con quel pensiero fisso... vabbè....

nino ha detto...

veramete una brutta esperienza e non sai neanche come comportarti.
da noi è successo la scorsa estate nel nostro parco. in realtà io non ho compreso bene la gravità dell'accaduto ho solo visto l'ambulanza e un gran numero di persone intorno. A quel punto ho pensato che la mia presenza sarebbe comunque stata superflua e ho tirato dritto continuando il mio giro. ho scoperto poi da amici il triste epilogo.

Marco "Zanger" ha detto...

@pimpe: vero... :-(

@alvin: si', l'avevo sentito... a questo punto non resta che imporsi di credere che quando scocca la tua ora non c'e' niente da fare, che tu corra, mangi o dorma in quel momento...

@nino: anch'io mi son reso conto che non avrebbe avuto senso fermarsi, pero' la scena era veramente singolare: il morto, due caribinieri ed io....

theyogi ha detto...

immagino lo shock.... poi dicono che lo sport è salutare....

Fatdaddy ha detto...

Questo faccio un po' fatica a commentarlo.
Passo. ;)

Menga ha detto...

Ciao Marco... Cavolo che brutta esperienza! Io probabilmente non sarei riuscito ad allenarmi quel giorno... Non oso immaginare che shok!

Simone e Anita ha detto...

...

orzowei ha detto...

....per brutta, l'esperienza è senz'altro brutta, non c'è che dire....
però pensa per un attimo se te lo fossi trovato davanti ancora in piedi....cosa ci avresti fatto ?? massaggio cardiaco ?? repirazione artificiale ?? con poi a posteriori il rammarico per non aver fatto qualcos'altro (cosa ?).
Purtroppo bisogna "cinicamente" dire "meglio così"....:-(

Paolo Isola ha detto...

Sarò fissato, ma secondo me corsa a piedi e caldo non vanno assolutamente d'accordo! Poi quelli che iniziano a correre proprio coi primi caldi sono proprio dei pazzi, perchè almeno chi corre da tempo ha sviluppato la giusta termo-regolazione corporea. Bici e nuoto sono gli sport ideali per la stagione calda, il nuoto quando fa molto caldo, come a luglio e ad agosto, è pure meglio della bici

Marco "Zanger" ha detto...

@yogi: e gia'... pero' un po' fatalista lo sono e quindi dico che era destino... anche se fosse rimasto a casa...

@fat: e io non rilancio!

@menga: vero... molto scioccante... pero' al momento non son riuscito neanche a decidere di NON correre...

@simone e anita: gia'... :-|

@orzowei: ho pensato alla stessa cosa... fossi stato li' credo sarebbe stato VERAMENTE critico il tutto... pensa fargli un massaggio e farglielo MALE...???? no no... meglio essere stato solo spettatore (cinicamente parlando)

@paolo: c'hai anche ragione... soprattutto per chi non e' allenato... io o faccio cosi' o al momento mi viene difficile trovare altri momenti della giornata per correre...

orzowei ha detto...

Comunque per la cronaca, Marco, stamattina mi sono fatto la strada in ghiaino che va dritta sparata dal posteggio del circuito di Basovizza a Sesana.
O meglio, l'intenzione era quella....in realtà ho corso davvero per 5.500 metri dei 5.950 appunto fino a Sesana e poi ho camminato perchè il caldo era FEROCE e le tempie "battevano".
Ergo se qualcuno non conosce i propri limiti, tipo questi che corrono "random"....