venerdì 5 novembre 2010

Fine prima settimana di corsa post-Venezia


Oggi, salvo uscite nel weekend (ma dubito), finisco la prima settimana di ripresa della corsa dopo la maratona di Venezia.
I ritmi non sono, ovviamente, alti ne' tirati, pero' mi premeva non trascurare il chilometraggio. Lo avevo fatto dopo la mia prima maratona e poi me ne sono pentito. Mi e' sembrato, a posteriori, di aver sprecato un patrimonio di forma fisica duramente costruito durante i mesi pre-maratona.
Cosi' questa settimana, dopo una settimana di stop immediatamente dopo la 42km, ho cercato di correre abbastanza.
Risultato: 3 uscite, 35km totali. Dopo lunedi' in cui ho corso 10km in una specie di fondo lento, mercoledi' ho corso un fondo Progressivo fatto da 8km a RG+10", 4km a RG-5", 2km a RG-15" per un totale di 14km (+1 di defaticamento - vedi figura iniziale), mentre oggi ho corso 10km in un Progressivo km per km con una media finale pari al RG.

Parentesi: ora come ora chiamo RG (Ritmo Gara) il ritmo che vorrei tenere (fino alla fine!) alla prossima maratona. Dite che sto partendo da troppo lontano? L'idea e' sicuramente quella di puntare alla maratona di Trieste dei primi di maggio (e il contatore all'inizio del mio blog indica quanto manca - adesso qualcosa tipo 26 settimane e rotti),  pero' non so bene se e' giusto comunque partire fin da subito con il riferimento di quella corsa o se ne frattempo dovrei differenziare i ritmi...
Cosa ne pensate?

Nel frattempo mi piacerebbe partecipare alla mezza di Palmanova fra due settimane e qualcosa... cosa faccio in queste due settimane? Mantengo i km e basta? Piazzo un paio di sedute di ripetute o quantomeno variazioni di ritmo importante?
AAA Allenatore/consigliere cercasi!!!! ;-)

11 commenti:

Michele ha detto...

Ciao Marco. Io consigli non te ne posso dare ma ho letto che sei indeciso se fare la Maratona di Roma Falla dai....la faccio anch'io. Se ti interessa ho appena pubblicato nel mio blog una tabella che seguirò in vista di quella maratona. Si parte il 22 novembre!! Prova a darci un'occhiata e se ne trovi una migliore sappimi dire.

Karim ha detto...

Nulla ti vieta di cominciare con un RG che ritieni alla tua portata, per poi modificarlo e adattarlo più in là. Per dire, un paio di mesi fa ho iniziato il mio programma per Firenze con un RG di 5'/km, che ora ho modificato a 4'40"/km.

Fatdaddy ha detto...

Non sono in grado di darti alcun consiglio, però...ti ho comunque inviato le mie elucubrazioni mentali! ;)

theyogi ha detto...

cosa farei io: in genere d'inverno si mette fieno in cascina (potenziamento ecc) per ricominciare poi di slancio con la tabella che ci porterà alla mara di primavera.... Dom fatti 15/18km di richiamo, tra 2wk fatti sta mezza e poi campa di rendita!

ps. ma pure nell'header..?

GIAN CARLO ha detto...

Intanto tifo per Roma(non la squadra ci mancherebbe)... così almeno ci si conosce... poi da gennaio a seconda di come si sta la tabella si adatta per ora ti serve un po' di sano potenziamento muscolare.

orzowei ha detto...

....secondo me ti fai eccessivi problemi prestazionali, almeno per come vivo io la corsa....

Marco "Zanger" ha detto...

@tutti: grazie dei commenti!


@orzo: io vivo la corsa come un'attivita' puramente ed esclusivamente di piacere. Uscire con la neve in Carso e' stata una delle esperienze migliori vissute dal punto di vista sportivo.
Problemi prestazionali non ne ho (e sarei uno sfigato a farmeli a 40 anni e con il background - nullo - che ho io nella corsa... e' roba da giovanotti agonisti).
Nondimeno reputo corretto impostare delle preparazioni cum granu salis se voglio, come voglio, correre la maratona sotto le 4 ore...
L'esperienza di Venezia mi ha insegnato che correre solamente a sensazione e come viene puo' non portare a certe soddisfazioni che comunque vorrei togliermi...
Che male c'e' a pensare ad un modo razionale e giusto per proseguire l'attivita' podistica nei prossimi mesi?;-)

@yogi: se vuoi tolgo... :-)

orzowei ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
orzowei ha detto...

Ho riscritto perchè c'era un errore di ortografia.

Assolutamente nessun male, ognuno è padronissimo di fare quello che preferisce.
Ho solo trasposto il tuo pensiero alla mia mentalità, ed osservo che se io dovessi farmi così tanti problemi sin d'ora per l'8 maggio 2010 probabilmente non vivrei la cosa in maniera equilibrata relativamente al piacere della corsa.
Del resto ho anch'io, come te il counter sul mio blog sincronizzato sulla stessa data, ma non lo prenderò in considerazione prima di gannaio.
;)

Marco "Zanger" ha detto...

@orzo: qui c'e' l'effetto del limite di comunicazione che e' proprio delal comunicazione via web (senza vedersi in faccia, sentire i toni, ecc ecc):
io non mi faccio proprio dei problemi!
E' piu' che al tro un pour parler! Non e' che se anche non trovassi un ritmo gara giusto o una tabella appropriata poi sarei "triste" o deluso...
E' piu' che altro un gioco...

:-)

Tosto ha detto...

concordo con Karim. Il ritmo gara è quello che puoi tenere adesso, poi lo modifichi. Per quanto riguarda la mezza non cambiare troppo il tuo programma se no salti da qua a la senza grossi risultati :)