domenica 4 ottobre 2009

Running in Melbourne







Alla fine riesco a farcela, ed un post prima di rientrare in Italia lo riesco a fare (anche se dall'aeroporrto di Dubai!!!!).

Questi 8 giorni a Melbourne sono stati molto intensi ed interessanti, dal punto di vista lavorativo soprattutto, ma riuscendo anche a ritagliare qualche ora per del sano turismo (specialmente la domenica iniziale e il sabato finale).
La citta' devo dire e' molto bella e vivibile. L'impressione e' quella di una citta' americana popoplata da inglesi che guidano tenendo la sinistra e parlano un inglese un po' strano e usano delle espressioni del tutto originali ("G'day" per buon giorno, "No worries" per nessun problema, ecc ecc).
La citta' e' grande (3.7 milioni di abitanti) ma ha dei bei parchi ed un lungo fiume (Yarra) niente male per correre.
Cosi', alla fine, son riuscito a correre tre volte in posti fantastici...!!!!
Inutile dire che dovunque vai ci sono milioni di persone che corrono a tutti i ritmi ed e' cosi' facile trovarsi un gruppetto da agganciare.

Pero' la cosa migliore e' stato il martedi' quando ho partecipato ad una garetta sui 5 km che avevo scoperto su internet.
In pratica c'e' questo gruppo di runners (i Gunn Runners) che ha avuto la GENIALATA di trovarsi ogni martedi' in un pub dove cacci 6$ australiani (tipo 3 euri) e puoi partecipare alla gara nel parco li' di fronte (lungo un lago che c'e' li' - tra l'altro e' il parco che si vede durante il GP di F1 di Formula 1, l'Albert Park). Ma non finisce qui... al rientro al pub, consegni il pettorale al bartender e puoi ordinarti una birra o quello che vuoi. Il bello e' che la cosa e' aperta a tutti, iscritti o no, e c'e' comunque una classifica aggiornata settimanalmente.
Inutile dire che il bello e' conoscere gente nuova, bere una birra, insieme, correre insieme, ecc ecc. Tra l'altro e' pure pieno di ragazze (quasi il 50%) cosa che in Italia mi pare non proprio all'ordine del giorno.
Insomma una bellissima esperienza!!!

Poi ho anche scoperto che un mio collega di Viareggio (che ho conosciuto proprio a questa conferenza) corre anche lui e fra pochi giorni fara' la maratona di Lucca. Si chiama Franco Vivaldi, forse qualche blogger lo conosce... Di fama lui conosce la nostra Franca (ma chi non la conosce???). Abbiamo fatto un'uscita insieme e correre non da soli e' sempre una cosa carina.

Insomma, una bella esperienza anche non lavorativa!!!!

11 commenti:

kaiale ha detto...

oooooo

Marco questo post mi ha stampato un sorriso sul volto.
allora si può conciliare entrambe le cose con il nostro lavoro( spero in futuro sia anche il mio). perchè nel mio lab, questo non è bn compreso????

Mathias ha detto...

ma la birra a che ora se la bevono? di solito si gareggia la mattina presto.. ci fanno colazione? eh eh

Tosto ha detto...

beh che dire lì c'è la cultura dello sport un po più accettata ed anche i ritmi di vita sono diversi.
E poi le donne ... ehh già! Ricordati che hai una famiglia! :)

the yogi ha detto...

ma ha sempre affascinato sta terra.... bello sto clima amichevole che c'è laggiù! avranno altri problemi ma sanno come stare insieme.....

the yogi ha detto...

ehm... ma=mi ;)

er Moro ha detto...

Post internazionale graditissimo: ottimo resoconto, per una attimo ci hai fatto essere lì con te!

Daniele ha detto...

Spettacolo allo stato puro! Te la sei goduta lì in mezzo eh!

Gianluca Rigon ha detto...

Bravo Marco ! Quando si riesce ad abbinare un pò di divertimento al lavoro è sempre una buona cosa !

FabioG ha detto...

Davvero una bella esperienza!

Marco ha detto...

@kaiale: Alessio, si puo' fare, si puo' fare... ;-)

@Math: ritrovo ore 18.15, garetta ore 18.45, birra ore 19.30... ;-)

@Tosto: sei un "grillo parlante"!!! ;-)

@yogi: secondo me e' l'effetto "popolo storicamente giovane"... negli USA e' la stessa cosa...

@altri: grazie a tutti. Confermo la figata di tutta l'esperienza... ;-)

Monica ha detto...

le fanno anche qui ste cose, anche se non so bene le modalità. so che ogni sabato ci sono raduni per fare 5km, cronometrati. ci devo andare, così facciamo il paragone!