sabato 7 marzo 2009

Rispondo all'invito di Giampy... ecco qualche mia emozione...

Giampy hai ragione: e' bello anche leggere di emozioni, pianti, incazzature e quant'altro!

A me sta capitando proprio un periodo "cosi'": dopo un'iniziale esaltazione per svariati motivi (tesseramento alla Running Evolution, tendine non piu' dolorante, un nuovo allenatore...), le cose sono partite bene (due belle settimane e mezzo di corse, km, speranze, consigli) per poi degenerare (settimana bianca... nera, rientro podistico con un ginocchio che comincia a fare le bizze e che non accenna piu' a migliorare).

Ora sono qui: lunedi' scorso, dopo 3 settimane passate e correre una volta per settimana e poi sentire il ginocchio far male per giorni (tanto da zoppicare), c'ho riprovato visto che erano ormai 5 giorni che non avevo problemi (addirittura sono stato in montagna per un weekend lungo e ho pure sciato senza problemi per una giornata - blando pero').
Solita storia: dopo 2-3 km il ginocchio e' di nuovo li' che urla e pretende rispetto e tributo...
Psicologicamente una mazzata: pensavo/speravo che, come era venuto senza motivo, il dolore fosse passato, ed invece NO!
Sinceramente non avevo voglia di postare sul blog.

Pero', poco fa, ho letto il post di Giampy e ho capito che ha ragione: nel blog si puo' anche parlare di se' quando le cose vanno male. E' comunque utile per se' e puo' esserlo per gli altri.
Mi spiace non averlo sentito in questi giorni ma tra il lavoro e il morale basso non l'ho fatto. Forse, sotto sotto, non volevo "deluderlo" dicendogli che Trieste proprio non ce la faro' a correrla, lui che mi ha sempre incoraggiato e spronato (cosa di cui comunque lo ringrazio).

Quello che ora penso, comunque, e' che il ginocchio prima o dopo tornera' a posto e io vorrei ricominciare a correre, pero' stavolta in modo "ragionato". Mi spiego: vorrei ricominciare a correre senza necessariamente puntare subito alla maratona. Quello a cui vorrei puntare e' la solidita' fisica, l'affidabilita', gli obiettivi "ragionevoli" e non semplicemente i sogni.
Sempre come dice Giampy, vorrei imparare a riscaldarmi, a potenziarmi, a defaticarmi correttamente. Insomma vorrei imparare ad allenarmi e vorrei che ad insegnarmelo fosse il nostro grande Giampy...! ;-)

Quindi, caro Giampy, non ci pensare nemmeno a non scrivere piu'...! Senno' io da chi vado????
:-D


7 commenti:

Anonimo ha detto...

bravo: ricominciare dai fondamentali, padroneggiare l'alfabeto prima di scrivere romanzi. luciano er califfo.

GIAN CARLO ha detto...

Il nostro sport sembrerebbe non necessitare di teoria, invece...

Danirunner ha detto...

Buoni propositi! Ed è vero! i blog sono fatti anche per raccontare le nostre disavventure!
Vedrai, Giampy scriverà!!!

Alvin ha detto...

Marco, un sorriso, un po' di convinzione, la cura giusta e non mollare mai...con questi ingredienti tornerai a macinare km "ragionati" in bocca al lupo.

giampiero ha detto...

..grazie! belle parole e vere, riparti da zero, solo con la voglia di correre senza orologio, cerca di capire un poco di più del tuo corpo, cosa ti chiede e cosa ti può offrire e poi riparti.
Sicuramente starò lì a consigliarti come fatto finora, guarisci presto!!!
Un abbraccio.

Gianluca Rigon ha detto...

Certe volte bisogna saper cogliere al volo i momenti di difficoltà per ripartire con nuove motivazioni e una maggiore consapevolezza delle proprie capacità ! Bravo !
Ci vediamo a Trieste per una bella birra ?

Marco ha detto...

Grazie a tutti come al solito! E' sempre bello leggere i vostri commenti.
@Gianluca: ovvio!